logo
migliori offerte viaggi

Settimana Bianca Dolomiti: come raggiungerle

Ghiaccio sulle strade, neve a fiocchi e soprattutto il traffico generato dalle decine di migliaia di turisti in movimento tutti insieme. Questi i fattori che spesso possono rendere un incubo l'inizio e la fine della settimana bianca. La vacanza è un paradiso, ma spesso il raggiungimento del luogo di villeggiatura può diventare un'impresa.

Anche da questo punto di vista la scelta di trascorrere la nostra settimana bianca sulle Dolomiti può essere una decisione strategica e vincente. Il motivo? Le Dolomiti possono contare su un capillare e curato sistema di trasporti, ottimo non solo per chi deve raggiungere l'area dall'Italia o dall'estero, ma anche per muoversi tra le varie località della zona. Ecco alcuni consigli sulla base del mezzo di trasporto che si decide di utilizzare per raggiungere le Dolomiti:

- in aereo, gli aeroporti di arrivo consigliati sono quelli di Bolzano, Verona e Venezia. Una volta atterrati, il modo migliore per raggiungere le singole località è quello di utilizzare autobus o treni interni;

- in treno, le stazioni di arrivo consigliate sono Calalzo-Pieve di Cadore (raggiungibile da Venezia), Trento e Bolzano (raggiungibili da Roma e Milano) e Calalzo (raggiungibile da Padova);

-in autobus con la linea SAD per le località dell'Alto Adige come la Val Gardena e la Val Badia, Dolomitibus nella provincia di Belluno e Atesina per tutte le località del Trentino come la Val di Fassa o Val di Fiemme;

- l'auto infine è forse la scelta più sconsigliata per raggiungere le Dolomiti. Le vie di accesso nei periodi di grande afflusso turistico (inverno ed estate) sono spesso intasate. In ogni caso per chi proprio non vuole rinuciare alla propria auto nemmeno in settimana bianca, le direttrici da seguire sono la A27 per la provincia di Belluno e l'A22 per il Trentino Alto Adige.